giovedì 28 febbraio 2008

Synergy

Si è concluso da pochi giorni un evento in America, una serie di conferenze, esposizioni, in breve un congresso sul polymer clay - sulle paste modellabili. Hanno partecipato sia i grandi nomi che artisti emergenti. C'erano presentazioni di nuove tecniche, di nuovi prodotti, di oggettistica, tutto incentrato sul polymer clay. Un paradiso!!

Vorrei mangiarmi le mani. Cosa avrei dato per poter dare un'occhiata anch'io! Chiaramente in qualità di mera pulce da moquette, ma davvero, ne stanno parlando tutti, e tanto! Questo bombardamento di immagini, racconti, innovazioni mi sta facendo fremere dalla voglia di saperne di più!! Mi sento molto donna (curiosa) in questi giorni.
E' come se ti facessero vedere una bellissima foto sfocata; la stessa sensazione di guardare i dolci più buoni del mondo dalla vetrina e sapere che non puoi partecipare al banchetto.

Vi segnalo intanto chi sta parlando di Synergy. Dovrei aggiornare la lista dei miei link, perchè sto seguendo nuovi blog moooolto interessanti sul mio utilissimo feedreader (un programmino che ti raggruppa tutte le novità scritte dai blog che gli hai impostato di tenere d'occhio), però seguendoli lì non ho i link a portata di mano per aggiungerli qui.
Ne hanno parlato moltissimo sia Susan di PolymerClayNotes che Cynthia di PolymerClayDaily, ma ne hanno parlato anche Donna Kato, Lisa Clarke e Ponsawan Sila. Sicuramente ci sono altri blog, ma io sono morta d'invidia già con questi. Così chi mastica un po' d'inglese si mangia le mani insieme a me, e chi non lo capisce, almeno si rifà gli occhi con le foto delle meraviglie. Quando leggete Synergy, sappiate che si sta parlando di questa mostra/congresso.

La cosa che più mi ha incuriosito tra tutte le novità presentate è una piccola rivoluzione, una variante sulla skinner blend (la tecnica per ottenere una sfumatura perfetta usando due triangoli di pasta di colore diverso). “Beyond the Blend”, seminario presentato da Dan Cormier e Tracy Holmes (sito ufficiale qui), pare che presenti un modo completamente nuovo di fare la skinner blend. Fruga fruga, ho trovato informazioni più dettagliate in un blog che non conoscevo ma che leggerò più spesso, di Janice, e proprio un'oretta fa ne ha parlato più in dettaglio anche Lisa.

Ora, io muoio dalla curiosità.
Da quel che ho capito senza che nessuno spiegasse da zero il procedimento (dato che c'è un po' di riservatezza per le tecniche imparate in un corso), pare che sia possibile ottenere sfumature molto belle utilizzando schemi particolari, oltre ai soliti due triangoli.
Come ha scritto Janice, come ho fatto a non pensarci prima?? Si basa tutto sulla matematica, cioè sulla quantità di colore che si mischia. Credo che sia in questo senso: se la normale skinner blend prevede di partire da due triangoli delle stesse dimensioni di due o più colori, il risultato avrà nel primo pezzo 90%coloreA e 10%coloreB, proseguendo 80%A e 20%B, verso il centro 60%A e 40%B, e via dicendo, quindi le quantità dei due colori che si mischiano sono inversamente proporzionali. Se ci pensate, anche le skinner blend arcobaleno sono molto semplici: la sfumatura è sempre di un colore con quello successivo.
La variante di Cormier e Holmes invece non usa delle percentuali così scontate (viene da dire scontate, perchè il risultato è molto molto colorato) perchè si parte da uno schema, non da due triangoli, per cui nel primo pezzettino, invece di mischiarsi soltanto colore A e B, c'è anche un pezzettino di C, eppure non si mischiano in un grigio indistinto come si potrebbe pensare. Non basta fare tre triangoli allungati per ottenere un effetto del genere, si mischierebbero. Ora che ho visto il post di Lisa ho capito a cosa si riferivano quando parlavano di fare una skinner con un template (schema) diverso dal solito. Guardatelo! E' come se, grazie allo schema di partenza diverso, si possano ottenere diverse tonalità e sfumature in un unico foglio di skinner blend. E' stupendo.

Non vedo l'ora di provarlo anch'io!! Se capite meglio di me fatemi sapere e vi sarò debitrice per sempre. Voglio saperne di più!!

3 commenti:

Polka Dot Creations ha detto...

La ringrazio per il collegamento al mio blog - Sono lieto che lei si sia ispirato! Sono divertirsi mettendo il mio giro su ciò che ho imparato a Synergy, e sono ansioso di sperimentare con essa ancora di più. Buon divertimento!

Oh, e la prego di perdonare il mio italiano. Ho usato Google per tradurre.

Alyria ha detto...

ehi squiiiiiiiiiiiii!!io voglio vedere pure le tue creazioni!!bellini cmq tutte le info ed i consigli!!brava!

jujuly25 ha detto...

Ciao Squirrel!

Ho visto sul tuo profilo Blogger che hai un altro blog: quello della nuovissima guild italiana. Non ho potuto lasciare nessun commento sul sito (non ho l'account blogger), allora di lo lascio qui:

"Complimenti per questa bella iniziativa ! Questa guild italiana ha un grande potenziale ! Forza ! E' importante creare una communità di appassionati intorno a questa pasta magica!

PS: che peccato che solo chi ha l'account Google/blogger possa lasciare un commento..."